Associazione Culturale Nèon | +39 346 304 64 68 | info@associazioneculturaleneon.it

IL CORAGGIO È UNA COSA

liberamente ispirato a “L’Italia sepolta sotto la neve” di Roberto Roversi
regia Monica Felloni

Vorrei tornare bambino vorrei tornare
con le penne di usignolo calde
vorrei
vorrei essere
vorrei essere solo
vorrei essere solo a giocare nel cielo profondo di questa terra
antica
vorrei cantare sono
io sono
sono io […]

Nèon porta in scena un lavoro teatrale ispirato al poema “L’Italia sepolta sotto la neve” del grande poeta Roberto Roversi. Lo spettacolo dal titolo “Il coraggio è una cosa” è realizzato dall’Associazione Nèon con una compagnia mista.
Per il Teatro delle Diversità l’obiettivo è superare il concetto di integrazione tra abili e disabili per accedere a un senso più ampio di interazione tra persone, ognuna di esse con le proprie diversità e i molteplici modi di stare al mondo.
In una interpretazione delle liriche di Roversi, nell’opera teatrale “Il coraggio è una cosa”, musica, testi e fotografia interagiscono con gli attori e con il pubblico. Fondamentale è l’utilizzo del corpo come relazione fisica forte, intensa, continua, che mostra cosa significhi di fatto essere vicini, stare insieme, dare vita ad un unico corpo che balla sinuoso nell’espressione armonica delle splendide imperfezioni individuali di attori che si alternano, si cambiano, si mescolano nel tutto.

Regia: Monica Felloni

Attori: Maria Stella Accolla, Giuseppe Calcagno, Marco Cinque, Luca D’Angelo, Danilo Ferrari, Patrizia Fichera, Stefania Licciardello, Manuela Partanni, Pietro Russo.
Fotografe di scena: Jessica Hauf, Manuela Partanni
Testi a cura di Piero Ristagno
Elementi scenici: Pippo D’Angelo

Associazione culturale Nèon
Direttore artistico Piero Ristagno

Scarica la scheda dello spettacolo in pdf >


torna su ▲