Associazione Culturale Nèon | +39 346 304 64 68 | info@associazioneculturaleneon.it

NEVE

liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Maxence Fermine
Regia di Monica Felloni
COMPAGNIA BAGNATI DI LUNA – AIPD CT

Liberamente ispirato al celebre omonimo di Maxence Fermine, Neve rappresenta il viaggio del funambolo attraverso la poesia Haiku. Gli attori si muovono in scena come fiocchi di neve a imbiancare l’aria e coprire la terra.
Lo spettacolo si dispiega, di movimento in movimento, di gesto in gesto, di nota in nota, inseguendo tutte le possibili sfumature del bianco ed è così che ogni increspatura, ogni emozione, attesa, desiderio, passione, tensione, ogni sguardo diventa un tassello che definisce e chiarisce il senso della ricerca di bellezza che coinvolge artisti e pubblico. Gli artisti vengono valorizzati poeticamente per la loro diversità e per il senso profondo di cui ciascuno è portatore nella relazione. Una scoperta infinita e fecondissima.
Con la regia di Monica Felloni e la presenza in scena di Giuseppe Calcagno, in “Neve” vengono ripresi quegli elementi naturali che emergono dal romanzo stesso, la luce, il colore dominano la scena così come la poesia degli stessi attori down, poeti naturali e funamboli della vita...
"il vero poeta possiede l'arte del funambolo.
Scrivere è avanzare parola dopo parola su un filo di bellezza, il filo di una poesia, di un'opera,
di una storia adagiata su carta di seta (....) Il difficile, per il poeta, è rimanere costantemente su quel filo che è la scrittura, vivere ogni ora della vita all'altezza del suo sogno, non scendere mai, neppure per un istante".

Regia: Monica Felloni

Assistente alla regia: Giuseppe Calcagno
Attori: Giuseppe Calcagno, Marco Cinque, Luca D’Angelo, Emanuela Dei Pieri, Enzo Malerba, Carmelo Privitera, Emily Reitano, Pietro Russo, Valeria Sciuto, Daniela Teriaca.
Testi a cura di Piero Ristagno
Scenografie: Pippo D’Angelo

Associazione culturale Nèon
Direttore artistico: Piero Ristagno

Scarica la scheda dello spettacolo in pdf >


torna su ▲